Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Cerca
Non sei ancora registrato? Registrati qui
Condividi questa/o
X

Quanti chili sono "autorizzata" a prendere in gravidanza?

 

Ad ogni gravidanza corrisponde un aumento di peso. È inevitabile. Ma per la salute della futura mamma e quella del suo bambino è importante non prendere troppi chili...né troppo pochi. Ecco qualche spiegazione.

Giovedì 11 Febbraio 2016

C'è una regola per quanto riguarda l'aumento di peso? No, ogni donna è unica, quindi anche ogni gravidanza lo è. Ma alcuni chili sono inevitabili. Essi sono legati:

  • al peso del piccolo (in media 3 kg);
  • alla ritenzione idrica e all'aumento del peso dell'utero e dei seni (2,5 kg);
  • al liquido amniotico (1,5 kg);
  • all'aumento del volume del sangue (1,5 kg);
  • alla placenta (0,5 kg).

Insomma, si arriva ad un totale di 9 kg al quale i medici consigliano di aggiungere fra i 2 e i 4 kg di riserva lipidica, necessaria al nutrimento del piccolo in utero e durante l'allattamento. In funzione del tuo peso di partenza, il medico potrà calibrare l'aumento utile consigliandoti di diminuirlo (se sei in sovrappeso) o aumentarlo (se sei troppo magra).

Quanti chili posso prendere al massimo?

Il medico si basa sul tuo IMC o indice di massa corporea (peso in chili diviso per l'altezza in metri al quadrato), come anche su altri fattori: alimentazione, stato di salute, stile di vita. Esempio: se pesi 55 kg prima della gravidanza e sei alta 1,62 m, il tuo IMC è di 55 : (1,62 x 1,62) = 21

  • Un Indice di Massa Corporea (IMC) normale è compreso fra 18,5 e 25.
  • L'aumento di peso raccomandato è compreso fra gli 11,4 e i 16 kg.
  • Se il tuo IMC è inferiore a 18,5, l'aumento di peso può arrivare tra i 12,5 o 18 kg.
  • Se il tuo IMC è superiore a 25, il medico raccomanderà di prendere fra 7 e i 11,5 kg.
  • Se il tuo IMC è superiore a 30, non devi superare i 7 kg.

Quali sono i rischi di un aumento di peso eccessivo?

Per la mamma ci sono rischi concreti: diabete gestazionale, gestosi, flebite... E il piccolo rischia, dal canto suo, di essere troppo grosso, con complicazioni per il parto.

Perdere un po' di peso nel primo trimestre è normale?

Sì, è normale e frequente: tale perdita ponderale è dovuta alle nausee e al vomito. Ma niente panico: a questo stadio il piccolo consuma ancora pochissima energia.

Si può seguire una dieta in gravidanza?

È assolutamente sconsigliato! Rischieresti di soffrire di carenze e di privare il tuo piccolo dei nutrienti essenziali alla sua crescita. Controllare la propria alimentazione in gravidanza è essenziale per non prendere troppo peso, ma questo non significa assolutamente dover dimagrire! Sta al medico monitorare il tuo aumento di peso. Ma non deve diventare un'ossessione: inutile quindi pesarsi due volte al giorno!

Come fare per non ingrassare troppo?

Cerca di mangiare in modo vario ed equilibrato, fornendo al tuo organismo proteine, carboidrati e lipidi in quantità sufficienti e proporzionate. Il tuo fabbisogno calorico è leggermente più elevato in gravidanza, ma comunque evita di stuzzicare tutto il giorno e di cedere a tutte le tue voglie! Se necessario, concediti uno o due spuntini al giorno, uno al mattino e uno a metà pomeriggio, privilegiando le calorie "buone": 1 bicchiere di latte parzialmente scremato o 1 derivato del latte poco zuccherato o 1 porzione di formaggio + 1 porzione di pane o dei cereali o 2 biscotti + 1 frutto. E soprattutto, non dimenticare di muoverti! La gravidanza non è una malattia, perciò metti le scarpe da ginnastica e parti per una passeggiata nel parco, ad esempio!

Leggi tutto

Entra nel club!

Un sacco di consigli e strumenti a portata di mano, nella tua casella e-mail ogni settimana.

  • Impara tutto sulla nutrizione al tuo personale ritmo
  • Prova tanti strumenti pratici studiati su misura per te
  • Ottieni un aiuto e le risposte che ti servono in poco tempo
  • Rimani aggiornato su sconti e coupon

Iniziamo!

Contenuti collegati