Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Cerca
Non sei ancora registrato? Registrati qui
Condividi questa/o
X

Mi sento "strana": sarò incinta?

 

Stamattina mi sento uno straccio. I seni mi fanno male. Il calcolo è presto fatto... a quando risale la mia ultima mestruazione? E se fossi incinta?!

Giovedì 11 Febbraio 2016

Hai sentito di tutto sull'argomento: "mi ha messa K.O.", "pensavo peggio!", "ho avuto immediatamente una fame da lupo!". Eh sì, ogni donna vive a suo modo i primi indizi della gravidanza. Ma ci sono alcuni indicatori ben precisi che possono metterti la pulce nell'orecchio. Forse fra 9 mesi diventerai mamma...sì, proprio tu!

Segnali che non mentono

I medici li chiamano i "fenomeni simpatici" della gravidanza. Ma come nascono? L'ondata ormonale ti sta sommergendo. Certo, questi sintomi non sono sempre piacevoli, ma non temere: può darsi che riuscirai a scampartela!

I seni indolenziti: è il segno annunciatore più comune. I seni sono più turgidi e ipersensibili, i capezzoli sono più sporgenti, le vene diventano più evidenti. Progesterone ed estrogeni, due ormoni che vengono liberati fin dall'inizio della gravidanza, preparano già il tuo corpo all'allattamento!

Le nausee: se sei soggetta a questo tipo di disturbi, le nausee fanno la loro comparsa all'incirca due settimane dopo la fecondazione e si manifestano soprattutto al mattino, a volte dopo i pasti. Sai di chi è la colpa? Probabilmente dell'HCG, un ormone secreto dalla placenta sin dalla sua formazione. È proprio questo l'ormone ricercato quando si procede al test di gravidanza. L'HCG, che raggiunge il suo picco massimo fra l'8° settimana e la 10° settimana di gravidanza, poi diminuisce progressivamente, per la gioia delle future mamme che soffrono di nausee. Un piccolo consiglio: cerca di non saltare i pasti, nonostante le nausee. Prova piuttosto a frazionarli.

Gli attacchi di fame interessano un certo numero di donne incinta. Altre, al contrario, non hanno appetito o sono disgustate da alcuni alimenti o odori. Oppure da entrambi! Pare che il 73% delle future mamme provi improvvisamente delle voglie irresistibili.

La fatica, la voglia di dormire o di fare un sonnellino pomeridiano sono anch'essi sintomi comuni.

Potresti avere più spesso voglia di fare pipì. Naturalmente la colpa è sempre degli ormoni!

Fra gli altri sintomi possibili troviamo: mal di stomaco o di testa, crampi al basso ventre, un gusto di metallo in bocca e una maggiore salivazione.

Le mestruazioni ritardano: è un sintomo di gravidanza affidabile?

Un giorno, due, tre di ritardo del ciclo mestruale e ti vedi già diventare mamma. Non ti precipitare immediatamente ad annunciare la notizia a tutta la famiglia, perché questo segno non è affidabile al 100%! Infatti le mestruazioni possono essere irregolari, soprattutto quando si smette di prendere la pillola e alcuni mesi possono addirittura non presentarsi (allora si parla di amenorrea).

Sappi inoltre che, anche le tue mestruazioni sono solitamente puntuali come un orologio svizzero, un cambiamento nella tua vita (forte emozione, viaggio...) o anche il desiderio di rimanere incinta, possono portare ad un ritardo del ciclo. Per complicare il tutto, alcune donne possono avere delle piccole perdite di sangue qualche giorno dopo la fecondazione: qui non si tratta di mestruazioni, ma di un fenomeno comune e assolutamente normale.

Il test di gravidanza: per confermare che sei incinta

Hai constatato la presenza di un certo numero di sintomi? Solo un test di gravidanza potrà confermarti se sei incinta. Il test dell'urina, pratico e rapido, può essere effettuato a casa. Anche se è affidabile al 99%, il suo risultato dovrà essere confermato da un prelievo sanguigno.

Leggi tutto

Entra nel club!

Un sacco di consigli e strumenti a portata di mano, nella tua casella e-mail ogni settimana.

  • Impara tutto sulla nutrizione al tuo personale ritmo
  • Prova tanti strumenti pratici studiati su misura per te
  • Ottieni un aiuto e le risposte che ti servono in poco tempo
  • Rimani aggiornato su sconti e coupon

Iniziamo!

Contenuti collegati