MyFeed Personalized Content
6-12 mesi
Articolo
Add this post to favorites

Utilizzare il biberon

All'inizio non è stato facile! Poi ho imparato rapidamente l'abc delle dosi e della ricostituzione. Il biberon? Ormai non ha più segreti per me!

3 mins lettura Feb 26, 2016

Per trovare la coppia ideale biberon-tettarella hai analizzato a fondo tutti i negozi e i reparti specializzati: ormai devi soltanto imparare bene a prepararlo, rispettando le importanti regole d'igiene e le quantità.

Da dove cominciare: un biberon perfettamente pulito

  • Biberon e tettarelle nuove devono sempre essere perfettamente puliti e sterilizzati prima dell'utilizzo.
  • Dopo ogni utilizzo è necessario sterilizzare le tettarelle, le ghiere, i tappi e i biberon, preferibilmente a vapore o in acqua bollente (metodo termico), o utilizzando le apposite soluzioni disinfettanti (metodo chimico).
  • Dopo l'utilizzo, pulisci minuziosamente il biberon, la ghiera e la tettarella con uno scovolino, per eliminare ogni traccia di latte.
  • Prima di preparare il biberon lavati scrupolosamente le mani e sistemati in un luogo pulito. La cosa migliore è dedicare un angolo specifico della cucina alla preparazione del biberon. In questo modo non contaminerai questo posto con altri alimenti (pollo crudo, uova...). Quando devi spostarti in un luogo differente puoi utilizzare delle salviette disinfettanti.
  • Se utilizzi il latte in polvere, tieni sempre il dosatore all'interno della scatola originale: questo impedirà che si bagni o si sporchi.

Quale acqua utilizzare?

Un'acqua minerale naturale a basso contenuto di sali minerali. La sua etichetta dovrebbe riportare la dicitura "indicata per l'alimentazione dei neonati".

Una volta aperta la bottiglia:

  • conservala al riparo da luce e calore per 24 ore.
  • riservala alla preparazione dei biberon del piccolo (quindi evita assolutamente di bere da quella bottiglia)

In alternativa puoi utilizzare acqua del rubinetto (purchè sia potabile!), ma ricorda sempre di farla bollire per 5 minuti

Preparazione e dosaggio

La quantità varia a seconda del peso del bambino e della sua crescita! Chiedi consiglio al tuo pediatra.
Da sapere: 1 dosatore raso di latte in polvere in 30 ml d'acqua. Ad esempio, se il tuo bambino beve un biberon da 200 ml, versa 180 ml di acqua (precedentemente bollita e lasciata intiepidire) nel biberon e poi aggiungi 6 misurini rasi di latte in polvere. Richiudi il biberon e agitalo vigorosamente in modo che il liquido risulti omogeneo.

Da ricordare: si versa prima l'acqua e poi il latte in polvere.

Si può preparare un biberon in anticipo e poi riscaldarlo?

Per accelerare la preparazione, è possibile scaldare l'acqua del biberon, conservarla in un apposito thermos (molte marche di biberon propongono thermos di dimensioni adatte) e poi aggiungere la polvere all'ultimo momento. Pratico, no? Soprattutto quando si va a passeggio! Ma non dimenticare di verificare la temperatura del biberon prima di darlo al tuo bambino!
Un biberon bevuto solo a metà può essere conservato?
Mai! I batteri prolifererebbero e il tuo piccolo correrebbe il rischio di stare male! La regola fondamentale: preparare il biberon al momento della poppata e buttare sistematicamente il latte avanzato.

 

Le quantità medie, al giorno, in base all'età del bambino:

• 2° mese: 150 ml di acqua + 5 misurini x 5 biberon
• 3° e 4° mese: 180 di acqua + 6 misurini x 5 biberon
• 5° e 6° mese: 210 ml di acqua + 7 misurini x 4-5 biberon
• A partire dal 7° mese: 210 ml di acqua + 7 misurini x 2-3 biberon