Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Cerca
Non sei ancora registrato? Registrati qui
Condividi questa/o
X

I primi 12 mesi di vita di un bambino

 

Il primo anno di vita è importante per il bambino come per i genitori: la corretta nutrizione è fondamentale per accompagnarlo nelle prime fasi della vita che lo portano dal latte materno ai primi pezzetti di cibo.

Venerdì 26 Febbraio 2016

Tutto il sapore del latte

Il latte materno è il primo alimento che il bambino assume. Contiene carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali: tutti nutrienti necessari per la crescita. La composizione del latte materno può essere influenzata anche dagli alimenti che la madre sceglie di mangiare. Ecco perché è così importante che la mamma abbia un’alimentazione equilibrata, beva più acqua e abbia uno stile di vita sano anche dopo la nascita del bambino

Nutrizione

Il latte materno è il miglior inizio per il bambino: la sua composizione di nutrienti e il suo contenuto energetico si adattano continuamente al mutare dei bisogni del bimbo.

In più, fornisce nutrienti, fattori di crescita e componenti immunologici che sono cruciali per il corretto sviluppo e la salute del bambino. Il latte di ogni mamma è diverso e almeno in parte, l’alimentazione materna influisce sui nutrienti presenti nel suo latte.

Cervello

La mielinizzazione è il rivestimento delle fibre nervose con uno strato prevalentemente formato da grassi, detto mielina. Serve ad accelerare la trasmissione delle informazioni da parte dei neuroni e consente processi cerebrali più complessi.

Si mangia!

Gli alimenti che i bambini provano nei primi 4-6 mesi di vita possono determinare le preferenze di gusto che avranno successivamente. In questa fase i bambini imparano a riconoscere il cibo alla vista, a muovere i cibi solidi all’interno della bocca e a deglutire correttamente.

Nutrizione

Il modo in cui si dà da mangiare ai bambini può essere importante quanto gli alimenti che si propongono loro. È un’esperienza importante che può anche influenzare la loro scelta di cosa e quanto mangiare più avanti nella vita. I bambini sono in grado di regolare in maniera naturale il loro apporto energetico.

Cervello

Dopo la nascita continua la mielinizzazione e la formazione delle sinapsi, cioè dei collegamenti fra i diversi neuroni: in base alle esperienze di vita e dal loro uso dipende la formazione della rete neurale che ci consente di imparare e ricordare.

Mordo tutto!

La bocca è una parte squisitamente sensibile di collegamento fra l’organismo, il cervello del bambino e il mondo esterno.

Nutrizione

Dopo i 6 mesi, il mutare dei fabbisogni del bambino richiede l’introduzione di un’adeguata alimentazione integrativa. Il latte materno, da solo, non basta più a soddisfare le necessità nutrizionali del bambino: gli altri alimenti che vengono gradualmente inseriti, lo aiutano a rendere più completa la sua dieta. Ad esempio, è importante introdurre alimenti che apportino ferro, per ridurre il rischio di sviluppare carenze nutrizionali.

Cervello

Alla nascita il cervello di un neonato pesa circa 400 grammi, vale a dire il 25% del cervello di un adulto, ma dopo un anno ha più che raddoppiato il peso raggiungendo quasi i 1000 grammi.

Leggi tutto

Entra nel club!

Un sacco di consigli e strumenti a portata di mano, nella tua casella e-mail ogni settimana.

  • Impara tutto sulla nutrizione al tuo personale ritmo
  • Prova tanti strumenti pratici studiati su misura per te
  • Ottieni un aiuto e le risposte che ti servono in poco tempo
  • Rimani aggiornato su sconti e coupon

Iniziamo!

Contenuti collegati