MyFeed Personalized Content
0-6 mesi
Articolo
Add this post to favorites

Le 4 fasi dell'allattamento

La composizione del latte materno cambia man mano che il bimbo cresce e le sue esigenze mutano con l'età.

2 mins lettura Ago 30, 2016

Proteine, lipidi, carboidrati, vitamine, minerali e oligoelementi: il latte materno contiene tutte le sostanze nutritive di cui il bambino ha bisogno e nelle proporzioni ottimali per soddisfare le sue necessità nutrizionali ad ogni fase della crescita.

La composizione del latte materno varia infatti col passare del tempo in modo da adattarsi perfettamente all'evoluzione del neonato durante lo sviluppo.

Il colostro

Il colostro (primi 5 giorni dopo il parto) è una secrezione speciale di colore giallastro prodotta in piccole quantità dalle ghiandole mammarie prima della lattazione vera e propria. È povero di grassi e molto ricco di proteine per favorire la crescita. Ha anche una funzione protettiva, grazie all'abbondante presenza di componenti ad azione immunizzante, tra cui gli anticorpi.

Il latte di transizione

Il latte di transizione (dal 6° al 14° giorno dopo il parto) è, come suggerisce il nome, un latte di fase intermedia. Durante questa fase, la composizione nutrizionale diventa via via più simile a quella del latte maturo e la secrezione lattea aumenta.

Il latte maturo

Il latte maturo (dalla 2° settimana circa dopo il parto) contiene meno della metà delle proteine presenti nel colostro e più grassi. Man mano che il ritmo di crescita del piccolo rallenta nei primi mesi di vita, la concentrazione di proteine diminuisce gradualmente fino ai 6 mesi d'età.