Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Cerca
Non sei ancora registrato? Registrati qui
Condividi questa/o
X

Gli accessori per allattare al seno

 

Tutti gli accessori e i piccoli trucchi che mi permettono di allattare il mio bambino più facilmente e, allo stesso tempo, di conservare la mia bellezza

Martedì 30 Agosto 2016

L'allattamento non richiede l'uso di nessun macchinario specifico perché i seni sono sempre "pronti all'uso"! Tuttavia, alcuni accessori possono essere molto utili per prendersi cura del proprio seno e ottimizzare le poppate. Facciamo una carrellata.

Un buon reggiseno per un seno perfetto!

Contrariamente a ciò che si crede, non è detto che allattare rovini i seni. Un seno ben sostenuto non perde affatto il suo fascino: ecco perché è necessario che ti regali (o ti faccia regalare) due modelli specifici di reggiseno (per averne sempre uno di ricambio), che mantengono perfettamente il seno, il quale è notevolmente aumentato di volume. Altro vantaggio: il loro sistema d'apertura sul davanti permette di accedere facilmente ai seni, senza doversi svestire troppo.

Cosa ti consigliamo di acquistare:

  • Per la taglia: se acquisti il reggiseno prima del parto, aspetta almeno l'8° mese di gravidanza, in modo che i tuoi seni siano già ben abbondanti.
  • Se lo acquisti dopo il parto e la montata lattea (ma anche nel caso precedente), affidati ad una buona commessa che saprà indicarti la taglia giusta per te, la coppa giusta, la giusta circonferenza, affinché il tuo reggiseno ti sostenga alla perfezione, non ti stringa e non ti lasci nessun segno sulla pelle.
  • Alcuni modelli non hanno il ferretto, altri presentano dei sostegni morbidi... sta a te decidere e ciò che conta è la comodità.
  • Privilegia il cotone, morbido sulla pelle del piccolo e sulla tua, resistente e facile da lavare a temperature elevate per un'igiene perfetta! Ma esistono anche dei modelli in microfibra, molto belli e funzionali... a te la scelta!
  • Punta sulle bretelle larghe, soprattutto se hai un seno abbondante che necessita di un sostegno particolarmente efficace.
  • Osserva bene il sistema di apertura della coppa, che deve essere semplice. Al momento di allattare il tuo bambino dovrai far prova di destrezza per aprire il reggiseno con una sola mano!

Qualche altro suggerimento:

  • Prendi un modello bianco e uno nero, il primo da abbinare ad una camicetta bianca e il secondo, più sexy, con un top nero.
  • È possibile che indosserai il reggiseno giorno e notte, in particolare all'inizio, perciò la comodità è al primo posto!
  • Ormai esistono modelli di reggiseno molto carini e persino sexy... non bisogna pensare unicamente alla funzionalità solo perché si allatta!
  • Pensa anche ai bustini da allattamento (con reggiseno incorporato) e ai reggiseni scaldacuore, molto comodi e perfetti sotto un completo un po' aderente.

Di quali altri accessori potrei aver bisogno?

I dischetti
Questi dischi tondi e morbidi servono ad accogliere l'eccesso di latte prodotto dai tuoi seni durante le prime settimane. Quindi sono utili per evitare gli aloni sui vestiti fra una poppata e l'altra. Cambiali regolarmente affinché il capezzolo non rimanga umido, favorendo così la comparsa delle ragadi. Ci sono due opzioni possibili, a seconda di quanti ne consumi: usa e getta o lavabili. Da tenere sempre con te per star tranquilla!

Le conchiglie raccoglilatte
La finalità è la stessa dei dischetti (raccogliere il latte che fuoriesce fra una poppata e l'altra), ma sono più rigide e spesse. Per questo stimolano continuamente i seni. Se la tua produzione di latte è già abbondante evita di portarle, perché questo non farà che accentuale il fenomeno e provocare un ingorgo. Le sconsigliamo anche se hai le ragadi perché i tuoi capezzoli hanno bisogno di rimanere all'asciutto! Le conchiglie presentano anche altri due vantaggi: per le donne che hanno dei capezzoli molto sensibili evitano il contatto diretto con il reggiseno o il dischetto assorbilatte. Infine, possono essere utilizzate dalle donne che hanno dei capezzoli poco accentuati o piatti, per aiutarli a formarsi; in questo caso, se ne consiglia l'uso a partire dalla fine della gravidanza. Chiedi consiglio al tuo ginecologo.

I paracapezzolo in silicone
Con questi capezzoli artificiali, generalmente in silicone, potrai aiutare il tuo piccolo, in particolare se ha qualche difficoltà ad attaccarsi direttamente al tuo capezzolo. Potrai anche proteggere le estremità dei tuoi seni se sono molto sensibili. Tuttavia il loro impiego non è caldeggiato da tutti: è indubbio che attenuino un po' il dolore in caso di ragadi... ma se il piccolo si abitua a questo oggetto, il rischio è che non voglia più essere allattato al seno naturalmente, con possibili conseguenze negative sulla qualità della sua suzione (e dunque sulla sua alimentazione). Da utilizzare solo in caso di bisogno.

Vestiti che ti facilitano la vita
È assolutamente fuori discussione che tu debba eliminare tutti i tuoi top preferiti (se il tuo seno generoso ti permette ancora di indossarli!) a causa del fatto che allatti al seno! Poiché cerchi qualcosa di pratico, tieni in considerazione le maglie che si aprono davanti a livello del seno. Poi opta per le camicette con i bottoni (pratiche per l'allattamento in pubblico, in modo da non mostrare la pancia). E in generale i vestiti comodi, facili da lavare e morbidi al tatto.

Da sapere:

  • Per i seni sensibili esistono delle creme idratanti e lenitive: chiedi consiglio al tuo farmacista. Dal momento che il piccolo potrebbe non apprezzare l'odore e il gusto della crema, non dimenticare di passare un batuffolo di cotone umido sui capezzoli immediatamente prima della poppata.

Leggi tutto

Entra nel club!

Un sacco di consigli e strumenti a portata di mano, nella tua casella e-mail ogni settimana.

  • Impara tutto sulla nutrizione al tuo personale ritmo
  • Prova tanti strumenti pratici studiati su misura per te
  • Ottieni un aiuto e le risposte che ti servono in poco tempo
  • Rimani aggiornato su sconti e coupon

Iniziamo!

Contenuti collegati